Natale

Stella di Natale: come curarla e mantenerla? Quattro chiacchiere con l’esperto

La pianta simbolo del Natale per eccellenza, insieme all’Abete, è sicuramente la Stella di Natale: un dono perfetto per augurare il meglio ai nostri cari durante il periodo Natalizio. 

La Stella di Natale (o Poinsettia) è una pianta carica di significati positivi e per imparare a curarla al meglio e mantenerla anche dopo le feste, abbiamo fatto quattro chiacchiere con Valter Sciaudone, esperto floricoltore della Floricola Rachella Stefania, il fornitore ufficiale delle meravigliose Stelle di Natale che trovi nel nostro Garden. 

Perché la Poinsettia è conosciuta come Stella di Natale? 

La Poinsettia, per sua natura, è una pianta che fiorisce proprio nel periodo natalizio, quando le giornate sono più corte, ma il legame con il Natale trae origine da una magica leggenda che ci porta indietro di qualche secolo.

Era la Notte di Natale in un piccolo paesino del Messico -da dove ha origine la pianta della Poinsettia- e una bambina, troppo povera per comprare anche un solo fiore, desiderava portare il proprio omaggio a Gesù Bambino. 

Facendo quello che poteva, la ragazzina mise insieme i ramoscelli e le erbe che riuscì a raccogliere e li portò in dono sull’altare; durante la messa, quel piccolo mazzetto si trasformò in un bellissimo bouquet di fiori rossi a forma di stella, dando così origine alla tradizione della Stella di Natale. 

Quante varietà di Stella di Natale esistono?

Le Stelle di Natale non sono soltanto rosse e, insieme a Vivai Punto Verde, abbiamo deciso di lavorare soltanto le varietà più belle per colore e dimensione. 

Tra le varietà più belle di Poinsettia, ci sono sicuramente quelle bianche: una tendente al panna e un’altra dalle tonalità più accese e con le foglie querciformi, a forma di cuore. 

Esiste poi una varietà con foglia e fiore riccio che chiamiamo Rocco Star; un’altra a fiore rosa salmone con delle screziature più scure, e poi ancora un’altra in versione glitter, con le foglie bianche e rosse screziate. 

Novità di quest’anno poi è la Surprise, una varietà sorprendente appunto, di un magnifico color arancione. 

Insomma, la Stella di Natale, oltre alla classica colorazione Rossa è disponibile in altre tonalità e sfumature, prestandosi ancora meglio a diventare un dono davvero speciale.

Quando annaffiare la Poinsettia? E quanto?

Nel periodo invernale, quando c’è naturalmente poca luce, la pianta è nel cosiddetto stato di “riposo vegetativo” quindi ha bisogno di poca acqua; è importante soprattutto evitare il ristagno nel sottovaso. 

Durante la primavera, quando la pianta comincia a mostrare i primi germogli ascellari, è opportuno invece aumentare l’acqua e iniziare a concimarla. 

Quando posso rinvasare la Stella di Natale? E come farlo?

La Stella di Natale può essere rinvasata da aprile in poi, facendo molta attenzione a non rompere il pane di terra attorno alle radici e avendo cura di utilizzare, all’interno del nuovo vaso più grande, un terriccio leggero.

Dov’è meglio tenere la Stella di Natale: dentro o fuori?

Nel periodo invernale, la Stella di Natale va tenuta all’interno, ovviamente lontana dalle fonti di calore.

Durante la primavera e l’estate, la Poinsettia può essere invece tenuta all’aperto, ma in ombra al riparo dal sole troppo forte.

Cosa fare quando le foglie diventano gialle?

Normalmente, le foglie della Stella di Natale ingialliscono nel periodo invernale, perché a causa della scarsa intensità luminosa non riesce a vegetare. Trattandosi infatti di una pianta originaria del Messico, la Poinsettia per germogliare ha bisogno di luce. 

In altre parole, anche se dovesse rimanere senza foglie non è detto che la tua Stella di Natale sia morta! 

Affinché la pianta possa essere mantenuta in salute, bisogna ridurre le innaffiare al minimo e aspettare che le giornate si allunghino, così la Stella di Natale inizierà a vegetare di nuovo.

Come farla rifiorire?

Esponendo la Stella di Natale alla luce naturale, questa tenderà naturalmente a fiorire verso Dicembre/Gennaio. In questo caso, le brattee (ovvero le foglie colorate della Stella) saranno più piccole perché le temperature esterne sono comunque più basse rispetto all’ambiente naturale originario della pianta. 

🎄 Vuoi fare un regalo speciale per questo Natale, donando una pianta di qualità, carica di significato simbolico e dall’aspetto ricercato? 

Passa a trovarci da Vivai Punto Verde, vieni a scegliere la tua Stella di Natale! 

Ti aspettiamo! 🪴

 

Grazie a Valter e alla Floricola Rachella per i preziosi consigli e i fantastici esemplari di Stella di Natale